skip to Main Content
Via della Pergola, n. 55, 23900 Lecco (LC)

Entro un anno dalla data del decesso, gli eredi (o legatari in caso di testamento) sono tenuti a presentare la dichiarazione di successione presso gli uffici dell’ Agenzia delle Entrate e la relativa voltura catastale presso l’ Agenzia del Territorio, ovvero il Catasto.
Dal 1 Gennaio 2019 la dichiarazione di successione viene presentata in via telematica.
Sono esonerati dalla presentazione solo il coniuge e i parenti in linea retta (genitori e figli) che non ereditano beni immobiliari (case e terreni), ma solo valori mobiliari (conti correnti e investimenti) presenti presso Istituti di Credito, il cui valore attivo non sia superiore a € 100.000,00.

Le pratiche di successione vengono svolte e gestite nei nostri uffici, direttamente dal nostro personale.

La Dott.ssa Francesca Meles responsabile è a disposizione per qualsiasi informazione riguardante la dichiarazione di successione, preventivi, tassazione e molto altro. Potete senza impegno contattare il nostro ufficio e prendere appuntamento per ricevere la consulenza di cui necessitate.

  • DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE
  • RIUNIONE USUFRUTTO
  • ISTANZE E RETTIFICHE PER MODIFICHE DI EVENTUALI DATI CATASTALI ERRATI DEI BENI DEL DEFUNTO
  • RLI
  • APE

Il nostro ufficio ti assiste con competenza e professionalità.

Documenti necessari per la dichiarazione di successione

  • Estratto di morte;
  • Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante lo stato di famiglia originale del de cuius;
  • Fotocopia della carta d’ identità e codice fiscale del defunto e degli eredi;
  • Residenze degli eredi e del defunto;
  • Testamento se esistente.

Da richiedere in banca o in posta

  • Per i conti correnti bancari o postali: dichiarazione della banca o posta saldo e interessi alla data del decesso;
  • Per azioni o titoli: certificazione della banca.

Crediti

  • Dichiarazioni di altre somme maturate e non riscosse;

Atti di provenienza dei beni

  • Atti di acquisti terreni e fabbricati;
  • Certificati o visure catastali;
  • Documentazione riguardante eventuali variazioni dei fabbricati (condono, ampliamento, planimetrie, frazionamenti, mod. 44, mod. D, mod. 3/spc);
  • Per i terreni: certificato di destinazione urbanistica da richiedere all’ufficio tecnico del comune di appartenenza.

Passività e deducibilità

  • Fatture spese funerarie;
  • Spese mediche sostenute negli ultimi sei mesi di vita;
  • Mutui ipotecari: certificato bancario relativo al debito alla data del decesso e contratto stipula mutuo.

RLI – APE – IMU

Tutti i contratti di locazione e affitto di beni immobili, devono essere obbligatoriamente registrati dal proprietario (locatore) qualunque sia l’ammontare del canone pattuito.

L’erede è tenuto ad adempiere ad una specifica comunicazione di subentro.

Per farla si deve utilizzare il modello RLI.
I nostri uffici vi possono assistere nell’adempimento di questo obbligo.

  • Attestato di Prestazione Energetica ( obbligatorio nel caso di vendita, affitto, donazione a titolo gratuito dell’immobile)

I nostri uffici sono a disposizione per il calcolo dell’IMU con il rilascio dei Modello F24 per il pagamento dell’imposta.

730 – RED

Dal 2020 l’erede può utilizzare il MOD. 730 per presentare la dichiarazione per una persona deceduta.
Sarà nostra premura assistervi nella compilazione dello stesso.

DETRAZIONE SPESE FUNEBRI

A partire dalla dichiarazione dei redditi 2016, le spese funebri detraibili sostenute dai contribuenti sono inserite direttamente dalla Agenzia delle Entrate nel modello 730 precompilato, insieme alle spese mediche, sanitarie e relative all’istruzione. Oltre alla novità del modello 730 precompilato è stata introdotta un importantissima novità, l’abolizione del vincolo di parentela.

Novità e vincolo di parentela

Cos’ è il vincolo di parentela?

Con la precedente norma portava in detrazione le spese funebri pari al 19% IRPEF, solo un parente in linea diretta, ossia padre, madre, figlio, nonno, nipote, e in linea collaterale, ossia fratelli, zii e nipoti. La nuova norma prevede che chiunque sostenga per qualunque persona una spesa funebre, anche senza alcun vincolo di parentela, la possa detrarre dalle tasse.

La nuova legge di stabilità 2016 commi 954 e 955 porta la soglia di detraibilità da € 1549,37 a € 1550,00 per un importo totale di detrazione di € 294,50.

Con l’entrata in vigore della fatturazione elettronica dal primo Gennaio 2019 non è più possibile emettere fattura intestata a più eredi in quanto attualmente il sistema non lo prevede e l’agenzia delle entrate non ha per ora dato chiarimenti in merito. La fattura verrà quindi intestata ad un solo erede.

Da chi vengono comunicati all’ Agenzia delle Entrate i dati fiscali per il modello 730 precompilato?

L’agenzia di onoranze funebri rilascia fattura con i dati identificativi del cliente ed è tenuta a comunicare tali dati all’agenzia delle entrate ai sensi del D.M. 13 Gennaio 2016. Tali dati saranno a loro volta inseriti dall’agenzia delle entrate nel modello 730 pre compilato.

Cos’è il RED?

Il red è una dichiarazione che ogni pensionato, titolare di prestazioni e maggiorazioni sulla propria pensione (anche in caso di pensione di reversibilità) deve presentare per consentire all’INPS di accertare il diritto di tali prestazioni ed il corretto importo della pensione percepita.
Con la presentazione del modello RED l’INPS può effettuare la verifica della spettanza di alcune agevolazioni riconosciute, come gli assegni familiari e la quattordicesima.

PENSIONE DI REVERSIBILITÀ E RATEI MATURATI

Dal 1° Gennaio 2015 i medici necroscopi hanno l’obbligo di trasmettere all’INPS il certificato di accertamento del decesso entro 48 ore dall’evento, utilizzando le stesse modalità già in uso per la trasmissione delle certificazioni di malattia online. L’INPS a seguito di una segnalazione di decesso da parte dell’anagrafe comunale o del medico necroscopo, provvede, in via del tutto automatizzata, a individuare il soggetto nei propri database ed effettua le opportune variazioni (eliminazione o revoca della pensione, cessazione del familiare, variazione di stato civile, ecc.) Non vi è quindi nessuna necessità di recarsi all’INPS per segnalare il decesso di un proprio caro.

Tramite il nostro ufficio, è però possibile presentare la richiesta della pensione di reversibilità spettante al coniuge superstite o i ratei maturati di tredicesima agli aventi diritto, con la semplice compilazione della modulistica in nostro possesso che verrà poi inoltrata telematicamente agli uffici INPS.

Documenti necessari per la pensione in caso di decesso di pensionato o lavoratore coniugato

  • Carta d’ identità e codice fiscale del richiedente la pensione;
  • data e luogo del matrimonio;
  • data e luogo del decesso (già in nostro possesso);
  • ultima dichiarazione dei redditi o presunto reddito dell’anno in corso;
  • coordinate bancarie per il pagamento;
  • estremi della pensione del de cuius.

PRATICHE CATASTALI

I nostri uffici sono in grado di assistervi in caso di discordanza dei dati catastali dei beni del defunto, nella presentazione di istanze e rettifiche anche con il supporto di uno studio di geometri.

Riunione usufruito

L’usufrutto si estingue con la morte del beneficiario, in tal caso occorre procedere con la voltura per ricongiungimento di usufrutto da presentare all’Agenzia delle Entrate di competenza.

VOLTURE E DISDETTE UTENZE

Questo servizio del tutto gratuito, è apprezzatissimo da tutte le famiglie che si trovano a dover dare disdetta o voltura di utenze intestate al de cuius, con una notevole perdita di tempo tra telefonate, code e lettere raccomandate da scrivere.

Fornendoci alcuni dati necessari in vostro possesso, pensiamo a tutto noi: LUCE, GAS, ACQUA, TELEFONO TARI, SKY, PREMIUM, abbonamenti a riviste, allacciamento o cambio intestazione luce votiva.

Per qualsiasi chiarimento, potete contattare il nostro ufficio chiamando al +39 0341 362546.

Orari ufficio

Lun – Ven 8:30 – 12:30 | 14:00 – 18:00
Sabato 09:00 – 12:00
Domenica Chiuso

Per qualsiasi altra esigenza di orario contattate l’ufficio.
Responsabile Dott.ssa Francesca Meles

Contatti:
+39 0341 36 25 46
galli@ofgalli.com
dottfrancescameles@ofgalli.com

Back To Top